Eventi musica teatro mostre cinema mobilitazioni a Roma

Una Festa per il Giardino Liberato della Certosa e per tutti gli spazi sottratti alla speculazione e al profitto

Sabato 18 novembre nel cuore di Torpignattara si festeggia e si discute sui beni collettivi

18425399_1828912867427498_4925548904489946469_n

Il Comitato di quartiere di Villa Certosa, il gruppo eterogeneo che conta giovani e vecchi militanti, residenti, artisti che si danno da fare per migliorare la fetta di territorio che va da via Filarete a via degli Angeli, esportando le iniziative politiche e sociali anche a tutta la zona limitrofa, la scottante Torpignattara – da poco finita in primo piano per un infamante articolo del quotidiano La Repubblica – invita la città alla Festa dei Beni Collettivi. 

18118557_1819118778406907_1292421047164438472_n

Il luogo ospite è il Giardino Liberato, uno dei tanti ex P.U.P. ovvero spazi di degrado che i municipi hanno svenduto ai costruttori. Do ut des, ovvero un dare avere: io Comune di Roma ti permetto di costruire parcheggi e centri commerciali su un’area abbandonata e tu costruttore in cambio ne dedichi una parte all’uso comune costruendo parchi giochi ed aree verdi. Il risultato? Parcheggi etc costruiti ed opere a compensazione rimaste nel dimenticatoio, nell’indifferenza istituzionale e nella rabbia della cittadinanza.

Il Giardino Liberato, che fa angolo fra via Alessi e via dei Savorgnan, sei anni fa è stato recuperato dalle persone che lì abitano, dal comitato, dai genitori e dai residenti. Ad oggi è un esemplare esempio di recupero collettivo.
I costruttori, hanno edificato i box sottostanti ma non hanno mai finito i lavori né messo in regola lo spazio e l’area giochi. Il Comitato Certosa e gli abitanti del quartiere lo hanno liberato dalla speculazione occupandolo, autogestendolo e vivendolo quotidianamente.

10151194_10203381940018738_7191996870446543484_n

Ogni giorno i bambini e le bambine del quartiere e di tutta Torpignattara giocano nel Giardino Liberato, un luogo protetto e unico spazio verde del circondario. Le persone giocano a carte ed a scacchi, si prende il sole, si chiacchiera. Ospita due sabati al mese il mercato dei produttori agricoli del biologico, dove si può fare la spesa a km zero di frutta e verdura, cereali, prodotti per il corpo ed artigianato.  Tutto sottratto alla speculazione ed al profitto! Periodiche feste di quartiere, con musica e balli, ma anche sede di dibattiti e incontri. Segnaliamo la assemblea del giardino che si tiene nei due sabati suddetti e che riunisce tutti i soggetti coinvolti nell’immaginare nuovi eventi che possano animare il quadrante e nel gestire in maniera collettiva lo spazio.

18119207_1819118631740255_8181466149609096851_n

Dalle 11 fino a sera, nel cuore della Certosa,  il Giardino Liberato che non è stato mai terminato ed aspetta notizie dalla amministrazione, festaggia cogliendo l’occasione per tornare a determinare le modalità di una partecipazione collettiva e condivisa.

Il programma completo

 

Pagina-1

Festa dei Beni Collettivi in Certosa

Biglietti gratuito    
Kult  Roma est
sabato
18
novembre