Connect with us

Tutto l’horror di Dario Argento immortalato negli scatti di Bellomo nella mostra “Tagli di luce”

Artshow

Tutto l’horror di Dario Argento immortalato negli scatti di Bellomo nella mostra “Tagli di luce”

Trenta foto che ritraggono quarant’anni di paure e incubi di generazioni di italiani: da Profondo Rosso a La terza madre, con un approfondimento dedicato a Suspiria. Le inquietanti immagini di Franco Bellomo scattate sui set del maestro dell’horror esposte alla Galleria SpazioCima.

Trenta foto che ritraggono quarant’anni di paure e incubi di generazioni di italiani: da Profondo Rosso a La terza madre, con un approfondimento dedicato a Suspiria.  Le inquietanti immagini di Franco Bellomo scattate sui set del maestro dell’horror esposte alla Galleria SpazioCima fino al 22 Marzo.

Profondo rosso (1975), Suspiria (1977), Inferno (1980), Tenebre (1982), Phenomena (1985), La terza madre (2007): questi i sei film che saranno riproposti dall’occhio artistico di Franco, con alcuni scatti storici, e tanti altri inediti. Sarà presente anche una sezione con le foto di backstage, con gli scatti “rubati” di Dario con artisti e staff.

“E’ stata una selezione molto difficile, ma credo di aver scelto gli scatti più significativi. Non è stato un lavoro facile perché ogni inquadratura di Dario, sempre in movimento, sarebbe da immortalare – spiega il fotografo Franco Bellomo – Sono particolarmente legato a Suspiria perché, fotograficamente parlando, è un film pieno di colore. Profondo rosso invece è stato più difficile per questioni tecniche, di pellicola, tra movimento, interni e buio. Ho conosciuto Dario nel 1971 a Torino: lavoravamo su due set diversi, poi  ci siamo rincontrati”.

Negli scatti di Franco Bellomo i punti di vista più celebri e crudi delle grandi pellicole del Maestro ridisegnano un nuovo confine tra razionale e irrazionale, paura e ossessione, finzione e paranormale.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Artshow

To Top