Post.it
Roma si muove
Giovedì
15 Nov. 2018
TORNA ALLE GALLERY
La gallery 12 marzo 2018 > <
The Rolling Stones in Hanover Square, 17th of January 2009 BQO0112M_01.tif AZO0224C_newbeatles.tif P020 Actor Robert Mitchum (1917 - 1997) smoking a cigarette in Holland, during the shooting of 'The Amsterdam Kill', 1977. (Photo by Terry O'Neill/Getty Images) (Publicist Approval Needed) LONDON: Singer Amy Winehouse poses for a portrait shoot in London for Sunday Times magazine on June 4, 2008. (Terry O'Neill/Contour by Getty Images) Muhammad Ali Training in Dublin

Dopo il grande successo di pubblico e critica della mostra I Grandi Maestri. 100 Anni di fotografia Leica, al Vittoriano di Roma continua la stagione espositiva dedicata ai più importanti fotografi del panorama mondiale. Dal 2 marzo al 20 maggio 2018 ritratti iconici raccontano un’epoca attraverso i volti dei miti del cinema, della musica, della moda, della politica e dello sport: le sale del Complesso del Vittoriano accolgono un’eccezionale retrospettiva dedicata al grande fotografo britannico Terry O’Neill. Vivendo tra i miti dello spettacolo e avendo con loro un rapporto di grande vicinanza e complicità, nei suoi cinquant’anni di carriera O’Neill realizza alcuni dei ritratti più autentici: da Frank Sinatra (fotografato nell’arco di trent’anni) a Elvis Presley, da Elton John a Bono Vox, da Elizabeth Taylor a Audrey Hepburn, da Brigitte Bardot a Ava Gadner fino a Marlene Dietrich.
Tra gli oltre 50 scatti leggendari che hanno catturato momenti cruciali della storia dei più grandi personaggi, una sezione è interamente dedicata a una delle più poliedriche figure dello star system mondiale, icona dandy di stile che ha fortemente influenzato la percezione dell’arte e il mondo della moda di questo ultimo secolo: David Bowie. Prodotta e organizzata da Arthemisia e curata da Cristina Carrillo de Albornoz, la mostra Terry O’ Neill. Icons offre un’ulteriore testimonianza di come il culto della celebrità, leitmotiv degli anni ’60 – ’70, abbia notevolmente influenzato il lavoro degli artisti dell’epoca.




 Post.it