Connect with us

Romap: visioni in 3d, suoni e istallazioni tra i monumenti di Roma per un nuovo possibile futuro sensoriale

Artshow

Romap: visioni in 3d, suoni e istallazioni tra i monumenti di Roma per un nuovo possibile futuro sensoriale

Dalla studio delle geometrie al limite di un viaggio psichedelico in 3d del collettivo Onionlab (“Axioma”), al mapping stereoscopico (3D) dei turchi Ouchhh, che si avvale anche di illustrazioni e incentrato su Roma e Instanbul. Sulle facciate delle chiese un orologio scandisce il countdown che darà il via alla nuova proiezione. // Foto di Alessia Marino

Mondi possibili emergono in ognuna delle quattro proposte artistiche di Romap, un futuro sensoriale a noi ancora sconosciuto, contesti urbani e architetture di un’altra età che bussano con forza alla porta del nostro tempo. Quattro le location prescelte dagli organizzatori del Festival nel cuore del centro storico: la Chiesa di Sant’Agostino, la Chiesa di Nostra Signore del Sacro Cuore in Piazza Navona, il Cortile del Museo Nazionale Romano in Palazzo Altemps e quello del Museo di Roma a Palazzo Braschi. Si va dalla studio delle geometrie al limite di un viaggio psichedelico in 3d – tra spazi destrutturati e corridoi immaginari in spazi fantascientifici – del collettivo Onionlab  (“Axioma”), al mapping stereoscopico (3D) degli Ouchhh dove le colonne corinzie e la croce greca della facciata di piazza navona prendono vita, sullo sfondo le illustrazioni su Roma e Instanbul. Due anche le istallazioni: ventilatori addosso, invasioni sonore e palloni danzanti  “Tra la terra e il cielo” è il progetto che abbiamo avuto modo di apprezzare degli italiani Quiet Ensemble. Ogni evento, che sia proiezione o istallazione/performance, viene ripetuto per tutto l’arco della serata a scadenze regolari. Sulle facciate delle chiese un orologio scandisce il countdown che darà il via alla nuova proiezione. Munitevi di occhiali 3d distribuiti nei punti informativi a sottoscrizione libera. Oggi seconda giornata e chiusura domani sera. // Foto di Alessia Marino

Approfondisci 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Artshow

To Top