Eventi musica teatro mostre cinema mobilitazioni a Roma

Outdoor Festival: Heritage

Ottava edizione per il progetto nato nel 2010 con l’intento di contribuire al cambiamento del tessuto sociale della città attraverso azioni di carattere culturale.

L’inglese Insa ritratto all’interno della sua opera (foto Alberto Blasetti).

Dal 14 aprile al 12 maggio Outdoor Festival 2018, il più grande festival in Italia dedicato alla cultura metropolitana, avrà come tema centrale della manifestazione “heritage”.

Il festival spingerà ad interrogarsi su cosa sia il “patrimonio” oggi, cosa rappresenta e quale peso ha nella costituzione della nostra società attraverso 5 discipline e settori: arte, musica, televisione, conferenze e mercato.

Non verrà fornita nessuna risposta, tutto rimarrà una domanda.
Cosa è stato, cos’è e soprattutto cosa sarà il “patrimonio” nel futuro. Quale patrimonio stiamo costruendo e quale trasmetteremo alle future generazioni? Un percorso artistico nuovo, coinvolgente, diverso. L’edizione 2018 porta lo spettatore al centro della mostra, al centro dell’esperienza artistica e lo rende protagonista.

A differenza delle precedenti edizioni dove lo spettatore era invitato a esplorare luoghi inediti, alla scoperta degli stessi e delle opere in essi contenute, l’idea di fruizione della mostra di quest’anno si rinnova, si trasforma e mette in atto una piccola grande rivoluzione: non più tanti spazi con ognuno un opera ma un grande spazio con al suo interno tante opere.

Il padiglione 9b del Mattatoio Testaccio, a cura di Antonella Di Lullo e Christian Omodeo, si sviluppa in quattro percorsi coinvolgenti, interattivi e ludici: elementi inaspettati, alterazioni della percezione, suoni e cromie in continua evoluzione che renderanno l’esperienza del visitatore coinvolgente, interattiva e unica.

Il collettivo di architetti Orizzontale ha realizzato un “intricato labirinto” che coinvolgerà lo spettatore nello scegliere e definire la propria esperienza tra opere e installazioni di artisti internazionali, quali rappresentazioni delle diverse modalità di rapportarsi al patrimonio. Un’installazione che diviene club, un club che diviene installazione.

Lo Studio 1 della Factory-Pelanda sarà trasformato in un temporary club dove la forma dell’onda sonora diverrà un complessa geometria dinamica. Un’onda emozionale che vi avvolgerà e vi trascinerà in un universo di luci, suoni, forme e colori.
Musica e visual si fonderanno insieme per uno spettacolo unico: si ballerà sotto un cielo di luci per vivere un’esperienza visiva e musicale mai vista a Roma. Anche la line up del festival proverà ad esplorare l’heritage europeo della musica elettronica contemporanea in un viaggio che andrà dalla techno all’house, dalla disco all’hip hop e trap.

I venerdì dalle 20.00 alle 23.00 Outdoor Festival ospiterà un ciclo di conferenze che racconteranno i “Nuovi Linguaggi”.
Appuntamenti domenicali dalle 15 alle 21: la storia della Rai e i suoi programmi più importanti che hanno contribuito a formare la nostra società contemporanea.

29216682_1661726673921207_8850967337875325707_n

Outdoor Festival

Biglietti n.d.   
Art  Centro Storico
a
sabato
12
maggio
da
martedì
24
aprile