Connect with us

Open House Roma:
questo fine settimana
gratuitamente,
Roma apre le porte
della sua eterna bellezza

ARTICOLI

Open House Roma:
questo fine settimana
gratuitamente,
Roma apre le porte
della sua eterna bellezza

Per due giorni aperte le porte della città: centinaia tra luoghi di pregio architettonico-artistico, eventi speciali e tour

Un grande evento di architettura sviluppato in quattro continenti e trentuno città parte dell’evento internazionale. A Roma saranno accessibili centosettanta edifici e settanta eventi collaterali gratuiti nel brevissimo spazio di un week end. Un evento annuale che in un solo week end consente l’apertura gratuita di centinaia di edifici della Capitale notevoli per le peculiarità architettoniche. Le visite guidate, effettuate dai progettisti stessi, dagli studenti di architettura delle facoltà di Roma e dai cultori dell’architettura,  i tour pedonali e ciclabili, più i  numerosi eventi speciali permetteranno ai cittadini di scoprire il patrimonio nascosto della capitale: quegli spazi che per la loro quotidiana funzione o per mancanza di occasioni non sono aperti alla fruizione pubblica.

Se la Fontana di Trevi, da poco restaurata, è un incredibile omaggio allo spettacolo dell’acqua, con Open House Roma, se ne potrà visitare il backstage. Attraverso una piccola porta laterale, accederemo alla camera di manovra dove, sul muro, resiste ancora un pannello di pietra in cui si possono leggere i nomi delle vecchie illustri utenze del passato che attingevano acqua da questa fontana: Principe Aldobrandini, Conte Carpegna, Principe Altieri, Corte d’Austria. E da una finestrella interna, osservare il monumento da un inedito punto di vista. Open House vi racconta la Roma di ieri, oggi e di domani.

Si scenderà 9 metri sotto il livello stradale alla scoperta della “Roma sotto Roma”. Potrete accedere a quattro dei diciotto forti romani che compongono il “campo tricerato” della città, un sistema difensivo costruito alla fine dell’800. Visitare Palazzo Braschi, uno dei più belli palazzi romani, in cui sono state girate alcune scene del film “La grande bellezza” di Sorrentino e di  cui saranno eccezionalmente aperte le sale del terzo piano. Si potrà ammirare anche il quartiere Testaccio, tra street art, factory e “Piramidi”. Si scenderà nella cella della Piramide Cestia per addentrarci negli scavi in corso di allestimento all’interno del sito sotterraneo del Nuovo Mercato Testaccio. Sarà visitabile anche il Nuovo Centro Congressi Eur (Tra il Circo di Massenzio e Mausoleo di Cecilia Metella). La nuova struttura che vede l’interazione di tre elementi: la “Teca”, la “Nuvola” e la “Lama”. La Teca, con struttura in acciaio e doppia facciata in vetro, è il contenitore stereometrico che evoca le architetture dell’E42 e racchiude al suo interno la “Nuvola” di Fuksas.

L’evento con mappa e programma

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in ARTICOLI

To Top