Eventi musica teatro mostre cinema mobilitazioni a Roma

Le Interviste Improbabili di Adriano Bono: Slavi – Bravissime Persone

Gli Slavi – Bravissime Persone sono una specie di all-star band composta da artisti del calibro di Néstor Fabbri, il chitarrista dei No Braino, da Antonio Ramberti, lo scatenato front-man del Duo Bucolico, e altri eccellenti e altrettanto folli musicisti della scena alternativa Italiana. Conosciamoli meglio grazie a questa “chiacchierata” via mail con Néstor.

Schermata-2017-10-16-alle-23.50.59

Néstor, i colleghi della band ti chiamano scherzosamente Il Presidente e ti trattano come il leader indiscusso della banda, quindi tocca a te raccontarci tutto. Come è nato questo folle e originale progetto?!

Nasce dall’irresistibile attrazione che si è creata tra me, il Maestro Ramberti e Jandu, ex trombonista dei Nobraino. due geni con cui desideravo da tempo intraprendere un cammino artistico. Pitone e Alfredo Nuti dal Portone, gli altri due membri ufficiali della band, si sono agglutinati poco dopo.

Come vi sta accogliendo il pubblico in giro per l’Italia, sia a livello di live che discografico?!

Esattamente come previsto: Il nostro album, ignorato dalla discografia, viene venduto a badilate alla fine dei nostri concerti.

Il Maestro Ramberti del Duo Bucolico, ribattezzato Rambo per l’occasione, si presenta sul palco in abiti improbabili e con un irresistibile stile balkan-thrash. A volte lo si sente anche sproloquiare in quella che sembrerebbe un imprecisato idioma dell’est. Gli avete fatto fare un corso accelerato oppure è un gramelot tutto suo?!

Il Maestro Ramberti è un talento naturale. E’ come se sapesse tutto del teatro, senza averlo mai studiato. Per lui improvvisare significa ricordare.

Nelle vostre canzoni, ma soprattutto nei vostri discorsi sul palco tra una canzone e l’altra, scherzate molto con battute a sfondo sessuale, bistrattando gli uomimi e giocando a sedurre le donne presenti in sala. Avete mai trovato chi non ha colto l’ironia e l’ha presa male?!

Stranamente no. Non è mai accaduto. Se lo avessi fatto coi Nobraino mi avrebbero strappato le unghie e timbrato i polpastrelli con dei ferri ardenti. Il pubblico degli Slavi – Bravissime Persone – cova meno risentimento e se la gode.

Siete più tipi da alcool, da cocaina o da pastasciutta voi Bravissime Persone?!

Cocaina. Indubbiamente. Chi ha assistito ai nostri concerti lo avrà notato: io e il nostro intellettuale di riferimento, il chitarrista Alfredo Nuti dal Portone, saliamo sul palco sempre strafatti.

Il vostro è il classico side-project attivo soprattutto quando i vostri gruppi principali sono in fermo biologico. Questo tira e molla vi crea frustrazioni o al contrario aiuta?!

No. A noi non crea nessuna frustrazione. Ne crea, tuttavia, a chi deve occuparsi della comunicazione del progetto. Non concependo il concetto di tempo libero, intendiamo il cambiamento come qualcosa di fluido e naturale. C’è tantissimo dei Nobraino negli Slavi, e tantissimo degli Slavi sta entrando nei Nobraino. Per noi tutto è logicamente mescolato per una naturale evoluzione. Il problema si pone invece per i nostri collaboratori, agenzie booking e uffici stampa, che hanno bisogno di coerenza per poter svolgere bene il loro lavoro.

Che forma potrebbe prendere questo vostro progetto in futuro?!

Le Bravissime Persone sono un gruppo di musicisti che produrrà musica per chiunque vorrà approfittarne. Garantirò che ciò possa avvenire per sempre.

Il Presidente, Nestor Fabbri

Grazie per la tua disponibilità, ci vediamo presto a Roma a un vostro concerto.

 

 

Logo Interviste Improbabili

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE ALTRE INTERVISTE