Connect with us

La situazione, affermava qualcuno, è grave ma non seria

Akt

La situazione, affermava qualcuno, è grave ma non seria

L’editoriale di Sara Graziani

C’è chi fa la cronaca della monnezza, chi non sopporta le buche, chi sbrocca col traffico, chi scende dai bus in fiamme. Roma pare aver perso la bussola, ma soprattutto pare essere colta dalla sindrome Spelacchio, quel male in cui tutto perde significato ed importanza, ogni cosa è abbandonata al suo destino, qualche volta sprofondando nell’oblio. Il mondo è cambiato dunque e sui social impazzano pagine dove l’ironia, patrimonio di ogni romano, è piuttosto amara, antidoto alla rassegnazione, sorriso al tramonto che non prevede alba. I romani so scoraggiati e mano a mano anche più arrabbiati, disamorati, infastiditi.Il web è invaso da servizi fotografici di amatori improvvisati, che riescono a rendere brutta anche Caracalla, i muri di ogni quartiere pieni di frasi di dissenso, a ricordare che non c’è solo Pasquino patentato per parlare.

E allora ecco Post-it. Il giornale. Quello nuovo di zecca. Dopo quindici anni di onorata carriera, dedita al racconto di quello che la città offriva di giorno e di notte, il giornale torna in grande spolvero ad affrontare come si conviene gli anni forse più bui della città eterna. Una nuovissima veste grafica, tante collaborazioni che fanno comunità, un nuovo progetto editoriale che prevede la consueta uscita mensile del giornale (con distribuzione gratuita) e un sito internet in continua evoluzione, per dedicare queste 32 pagine alla Roma di sotto. A quella città che continua a produrre arte, cultura, musica, incontri, benessere, socialità e divertimento, fuori dai clamori mediatici, ma con santa pazienza e tanta passione. Ogni mese vogliamo garantirvi il racconto dei fatti più importanti, la segnalazione degli eventi più preziosi, le dritte per vivere meglio, provando a partire dal vostro stato d’animo, senza trascurare l’allineamento dei pianeti. Ma vogliamo anche darvi spazio, lasciarvi riprendere il gusto della parola sensata: quella che alla teoria del vetro rotto, contrappone la fantasia al potere. Loro sono gli haters, noi i lovers!!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Akt

To Top