Eventi musica teatro mostre cinema mobilitazioni a Roma

La città agli under 25! Con il Nuovo Bando di Dominio Pubblico

Al via la ricerca di tanti artisti #under25 di Danza, Musica, Cinema, Arti Visive e Teatro per la quinta edizione del Festival multidisciplinare Dominio Pubblico_ la città agli under 25, che anche quest’anno si terrà al Teatro India – Teatro di Roma

Chi-siamo-2017

Unico requisito di partecipazione? Avere meno di 25 anni!
Dominio Pubblico – La città agli Under 25” è un progetto multidisciplinare che nasce come strumento di indagine sulla creatività di una nuovissima generazione di artisti under 25, attivi in diversi campi artistici, dal teatro, danza, performance ai cortometraggi, musica, arti visive, passando per la street art ed i fumetti.

La finalità del bando (scaricalo qui!) è quella di realizzare un festival che si terrà a Roma dal 29 maggio al 3 giugno 2018 negli spazi del Teatro India.
Dalla scadenza del bando fino a maggio, tutti i giovani partecipanti che costituiranno la direzione artistica del Festival, avranno la possibilità di cimentarsi con tutti gli ambiti relativi alla sua realizzazione, a partire dalla selezione da parte di tutto il gruppo (50 spettatori attivi, anch’essi under 25) dei progetti candidati al bando. Ogni partecipante potrà occuparsi di aspetti come organizzazione, logistica, promozione, ufficio stampa, partnership, grafica, tecnica, amministrazione, in base ai propri interessi. 

COPertina BANDO!

L’esperienza di Dominio Pubblico è sia da operatori che da spettatori, infatti ai ragazzi interessati ad aderire è stato dedicato un abbonamento di dieci spettacoli al costo complessivo di €50, ovvero  5 euro a biglietto per ogni spettacolo, destinati direttamente agli artisti e alle compagnie. L’organizzazione Dominio Pubblico non trattiene nulla da questa quota e non percepisce nessuna percentuale. Questo permette a chiunque, con una spesa minima, di accedere a una programmazione comunque di alta qualità e di poter avere un confronto faccia a faccia con artisti professionisti. La politica sui biglietti è importante per formare spettatori consapevoli: saper riconoscere sempre il costo di un biglietto, per quanto economico sia,  equivale a riconoscere l’atto artistico come lavoro e come professione.  Per ogni spettacolo compreso nell’abbonamento, infatti, sono programmati degli incontri, prima o dopo lo spettacolo, durante i quali per il pubblico sarà possibile interloquire con i registi, gli attori e tutti coloro che hanno lavorato all’opera.

Lo scorso anno il Festival ha contato più di 50 eventi in 6 giorni di programmazione, con il coinvolgimento di oltre 150 artisti e più di 3.000 spettatori. Quest’anno vogliamo fare #dippiù!, dichiarano gli organizzatori.

Il progetto nasce da un’idea del regista e drammaturgo Luca Ricci ed è realizzato dal Teatro Argot Studio – dir. artistica Tiziano Panici e Francesco Frangipane e dal Teatro dell’Orologio – dir. artistica Fabio Morgan, in collaborazione con il Teatro di Roma – dir. artistica Antonio Calbi.

Da quest’anno la direzione artistica Under 25 di Dominio Pubblico entra a far parte di un progetto sperimentale di rete composto dalle direzioni artistiche Under 30 d’Italia, nato dalla collaborazione tra il Festival Dominio Pubblico_La Città agli Under 25 di Roma, Festival 20 30 di Bologna e il premio Direction Under 30 del Teatro Sociale di Gualtieri. Hanno collaborato al progetto: Sapienza Short Film Fest (audiovisivi e cortometraggi), Cie Twain (danza), Radio Rock (musica), Artribune e RGB Light Experience (Arte).  L’obiettivo del network, nel corso dell’anno 2018, sarà quello di condividere tra le diverse direzioni artistiche i progetti di spettacolo dal vivo (teatro, danza, performance, circo multidisciplinari) selezionati per essere inseriti nella programmazione del proprio festival.