Connect with us

KUNALUNA, la rassegna dedicata agli spiriti nomadi, in cerca di avventure musicali

DjSet

KUNALUNA, la rassegna dedicata agli spiriti nomadi, in cerca di avventure musicali

Prima serata venerdì 7 febbraio con ospiti da Parigi Kaöb e Wākhan del collettivo O’Tawa – con un live elettronico di bass tribale e spititual deep – la dj resident Lune e le visual di Vj Luper

Kunaluna Nomadic Music Ritual è il nome del nuovo appuntamento, un racconto di viaggio in musica, immagini e suggestioni di mondi esotici e lontani.
L’obiettivo è di portare alcuni tra i più interessanti producer e dj della nuova scena underground internazionale, alla scoperta della world electronic music, per favorire anche nella nostra capitale, la creazione di una comunità di cittadini del mondo che si incontra per godere della multiculturalità e per immaginare prospettive di condivisione globale. Gli organizzatori, alla costante ricerca di novità, hanno individuato alcuni tra i più interessanti compositori, musicisti e produttori internazionali – molti dei quali non si sono mai esibiti a Roma o in Italia. Per questo Kunaluna rappresenta un nuovo fermento culturale che parte dagli angoli più remoti del pianeta,  si incontra in rete e si dà appuntamento nei più interessanti festival di tutto il mondo.

Il 7 febbraio per Voyage #001, un incredibile percorso musicale che spazia dalle sonorità della Spiritual deep techno, shamanic chillrave al tribal bass. La fusione di suggestioni esotiche e musica elettronica sintetizza un nuovo equilibrio tra la riscoperta delle tradizioni ed il sentire contemporaneo, tra folklore e digitale, tra locale e globale. Alla consolle ospiti da Parigi Kaöb e Wākhan del collettivo O’Tawa – con un live elettronico di bass tribale e spititual deep – la dj resident Lune e le visual di Vj Luper. Esposizione di artisti, artigiani e designer. Un panorama ideale per godere di una musica che induce stati gioiosi di coscienza. Il linguaggio trascendentale della musica è un ponte tra molteplici dimensioni, che rivela la radice universale del ritmo. Il dancefloor, luogo di ritualità collettiva, genera energia e connessioni.

Il progetto è ideato e promosso dagli organizzatori dell’ alternative stage e chillout del WAO Festival. Molto più di un festival musicale, quanto un incontro armonioso fra la musica, l’arte, la cultura ed il benessere olistico , il WAO festival  quest’anno giunge alla sua sesta edizione, prevista dal 12 al 17 agosto nella cornice mozzafiato del Monte Peglia in Umbria, riserva naturale protetta del MAB Unesco. L’ alternative stage è il portale in cui la fusione di elementi ancestrali e il sentire contemporaneo apre la percezione all’esplorazione del nostro spazio interiore. Un viaggio nel tempo profondo e nello spazio vasto delle nostre radici, una fusione di musica tradizionale, folklorica e organica con il suono elettronico.

KUNALUNA, ad ingresso gratuito in lista fino all’una del mattino, nello spazio polifunzionale ed eclettico del Planet X in via dei Magazzini Generali al Testaccio.

Clicca qui per avere un biglietto omaggio!  

Venerdì 7 Febbraio 2020
Planet X – via dei Mercati Generali 29, Roma (Ostiense Metro Piramide)
H 22.00 / Ingresso gratuito in lista fino alle 01.00 / 10 € dopo

www.kunaluna.org – Instagram: @kunaluna.nomad – Facebook: @kunaluna.nomad

info@kunaluna.org – tel 328 0494 662 / 3246105349

 

Continue Reading
You may also like...
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in DjSet

To Top