Eventi musica teatro mostre cinema mobilitazioni a Roma

INVENTARIA, la festa del teatro Off più grande di Roma

L’ottava edizione, dal 3 maggio al 10 giugno, vede coinvolte 25 compagnie provenienti da tutta Italia, 5 sezioni di concorso, 7 prime nazionali, 7 prime romane disseminate in 4 teatri. Ne parliamo con il direttore artistico, Pietro Dattola.

GIORGIO

Una serie di numeri che meglio di tutti possono esprimere la forza di un festival nato dal desiderio e dal talento della compagnia DoveComeQuando. Tutto nasce dal premio istituito in onore di Giuliano Gennaio, compagno d’arte prematuramente scomparso e dall’esigenza di voler dare il proprio contributo alla drammaturgia contemporanea, consapevoli del desolante quadro italiano, un laboratorio teatrale a cielo aperto quasi privo però di occasioni per realizzare e produrre, perché il nostro non è un paese che sostiene l’arte del palcoscenico. “Quello che non ti uccide, ti fortifica. E così, la formula diffusa – necessaria in seguito alla chiusura del Teatro dell’Orologio – per quest’ottava edizione del Festival è stata non soltanto confermata ma, com’è nel nostro DNA, ampliata.” dichiara Dattola.

Il Festival Inventaria è organizzato da artisti per artisti e negli anni si è affermato come l’evento di chiusura della stagione teatrale capitolina mantenendo il proprio focus sulla drammaturgia contemporanea.L’eterogeneità è la cifra di Inventaria, una festa del teatro inclusiva per argomenti e linguaggi: nuovo circo, sperimentazione, teatro civile, teatro danza, riscritture di classici si alternano sui quattro palchi denunciando, interrogando, contemplando, ricordando, proponendo’, prosegue e le sue parole sono verificate dalle 21 proposte in concorso selezionate tra oltre 400 candidature pervenute da tutta Italia e dall’estero per offrire un ventaglio quanto più ampio possibile della scena teatrale off, alle quali si aggiungono cinque proposte fuori concorso.  Quest’anno Inventaria avrà luogo nei quattro principali teatri off di tre diversi quartieri della Capitale: Teatro Argot Studio e Teatro Trastevere (Trastevere), Carrozzerie n.o.t. (Ostiense) e Studio Uno (Torpignattara) e si articolerà in quattro sezioni di concorso (Spettacoli, Monologhi/Performance, Corti teatrali e la nuova sezione Demo dedicata agli studi e ai progetti in itinere) e una fuori concorso.

agenti e castisti

Otto edizioni all’insegna dell’indipendenza, autofinanziamento e sostenibilità, che comunque hanno permesso di passare dalle 6 compagnie del primo anno alle 25 dell’attuale. ll trend espansivo è confermato anche dal numero di partner in tutta Italia che mettono a disposizione dei premi, dalle 25 date riservate alle compagnie vincitrici dai teatri sostenitori dal Veneto alla Sicilia ad altri premi in forma di servizi gratuiti, offerti da Roma Fringe Festival, Dino Audino Editore e Scriptdoctor & Playdoctor.

‘Con la moltiplicazione degli schermi di fruizione, decidere di uscire di casa e partecipare a un evento vivo, che inspira ed espira diventa sempre più un regalo che si sceglie di fare a se stessi. La fruizione si fa esperienza. La prossimità, comunità. Lo spazio, immaginazione. Questa è la piccola, irripetibile bellezza del teatro off. Grazie, Inventaria!

logo
a
sabato
5
maggio
da
giovedì
3
maggio