Connect with us

Il teatro si rigenera in spazi alternativi e digitali: il progetto “Quelle strane situazioni”

IN SCENA

Il teatro si rigenera in spazi alternativi e digitali: il progetto “Quelle strane situazioni”

Se il teatro non apre le porte, le porte del teatro aprono negli interni delle abitazioni, nei parchi e ai bordi delle strade. Tramite episodi esilaranti, con il pubblico che è parte attiva, entra ed esce dalla storia in continuazione. Una voce fuoricampo, poi,  mischia le carte e fa da ponte tra una vicenda e l’altra.
“Quelle strane situazioni” è il titolo di una commedia brillante che – attenzione –  si potrà fruire esclusivamente online, attraverso un link che si attiva per mezzo email al rilascio di una donazione spontanea.
Lo streaming avrà durata di soli 4 giorni, a partire dal 20 marzo.

Il teatro digitale, in tempi di zone colorate e palcoscenici al buio. “E’ estremamente complicato realizzare una messa in scena teatrale”, conferma Gianmarco Crò, regista e protagonista della pièce insieme a Martha Festa. Attori che da bambini si sono conosciuti ad Avellino, e che distanza di 20 anni si sono ritrovati del tutto casualmente a Roma. Carrambata assoluta.

I due attori interpretano il testo scritto da Clelio D’Ostuni, diviso in 3 capitoli che racconta, in 3 modi diversi, il primo approccio tra un uomo ed una donna. Il ghiaccio che si rompe da varie angolazioni, sogni e illusioni mentre fuori aleggiano la confusione della socialità e i silenzi della pandemia.
Gianmarco aggiunge: “più che sul testo in sé per sé, abbiamo lavorato sull’impossibilità di fare teatro in un momento così delicato che da troppo tempo stiamo vivendo. Siamo orfani del palco, delle luci e dei trambusti della scena, per questo abbiamo spostato i riflettori nei luoghi del quotidiano. Provare e registrare è stato faticoso ma anche stimolante e direi estremamente divertente.

 

Come si farà, per assistere a “Quelle strane situazioni”?
Basterà una donazione, a partire da un minimo di 5 euro, che potrà essere effettuata tramite un link che la produzione comunicherà via social (vai qui) e su ogni altra piattaforma.

Il tema della sostenibilità economica del teatro e dell’attuale contingenza è caro a questo gruppo di lavoro, completato dalle assistenti alla regia Giulia Eugeni e Alessandra Ferraro. Riprese a cura di Adriano Murolo e Alessandro Guerriero.

Penso che in questo momento i pochi soldi che ci entrano in tasca vanno re-investiti per alimentare il settore”,  riprende Gianmarco, che ha le idee chiare sulla situazione: “Anche se è poco, anche se il Covid ci ha travolto, in questo modo manteniamo viva la fiammella. Non siamo fermi ma lavoriamo, facciamo il lavoro per cui abbiamo dedicato anni e anni di sacrifici. Siamo vivi e vogliamo gridarlo”.

 

Martha con un sorriso lancia un altro dado: “Abbiamo faticato tanto, ma quanto è bello fare teatro! E in ogni dove! Ci piacerebbe che lo spettacolo avesse un seguito, speriamo di trasmettere evasione e vibrazioni positive al pubblico che nei 4 giorni si collegherà. Siamo speranzosi”.

 

 

Ricordiamo l’appuntamento: “Quelle strane situazioni”, online streaming dal 20 al 24 marzo.

 

 

 

Claudio Riccardi

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in IN SCENA

To Top