Eventi musica teatro mostre cinema mobilitazioni a Roma

I° Rave Clandestino Di Musica Classica

L’Orchestra Notturna Clandestina, lancia il primo ‘rave-party di musica classica’ della storia moderna con dodici ore di musica, senza interruzione, suonata dal vivo allo Spin Time Lab di via Statilia il 30 aprile.

Rave sinfonico 1

Un evento straordinario per genere e durata, unico nel suo essere, il Rave Party si svolgerà  dal tardo pomeriggio del 30 Aprile fino all’alba del 1° Maggio. Una maratona d’eccezione, durante la quale si esibiranno orchestre, gruppi da camera, solisti, cantanti lirici, professionisti e dilettanti di ogni età e ogni nazionalità.

L’Orchestra Notturna Clandestina propone dodici ore di una musica “acustica e biologica“, che non si arresta nel contrastare il suono industrializzato della modernità, senza interruzioni. Fondata e diretta da Enrico Melozzi, ‘ribelle’ direttore d’orchestra, violoncellista e compositore abruzzese, è un gruppo sinfonico che, partito dall’esigenza di suonare insieme complice l’estro creativo tipico della notte.

Ospite è l’Auditorium Santa Croce dello Spin Time Labs di Via Statilia, nel cuore della capitale, dove già si raccolgono tutti i mercoledì i musicisti per la speciale prova d’orchestra che, omaggiando Fellini e Nino Rota, hanno deciso di aprire le porte ai propri sostenitori, per il percorso di studio e ricerca verso la musica classica, patrimonio collettivo ma poco ascoltato.

Rave sinfonico 2

La musica classica diventa rock, cool,  resta giovane e diventa immor(t)ale, dichiarano gli organizzatori, avvalorando lo slogan con la scelta di proporre una line up dalla modalità collettiva, infatti è possibile concorrere alla partecipazione con una propria proposta artistica,  compilando il form  https://goo.gl/forms/2qbcWJIaQ4AYoJtT2 e dandone degna anteprima con lo spot clandestino, realizzato ad hoc dalla giornata di riprese da Daniele Ciprì che ha come protagonista Wolfgang Amadeus Mozart interpretato da un giovane abitante dello spazio.

Tanti saranno infatti i musicisti coinvolti nella lunga ‘classica’ notte romana che stanno aderendo in queste ore. Per il momento possiamo annunciare, intorno alla mezzanotte, la presenza di un ‘ospite d’onore’, Giovanni Sollima, violoncellista siculo noto anche per la composizione collettiva “Requiem per le vittime della mafia” del 1993, eseguita nella Cattedrale di Palermo ad un anno esatto dalla strage di Capaci, definito postminimalista per le sue sonorità caratterizzate da melodie modali e strutture ricorsive con elementi che irrompono dal rock, dal jazz e da tutta la musica di area mediterranea.

Lo scopo è avvicinare ai capolavori della grande musica classica il grande pubblico, per godere della bellezza di un genere che è diventato d’elitè a causa della carenza di spazi d’espressione, di luoghi amichevoli e popolari che possano accogliere e formare.
Auditorium Santa Croce, presso Spin Time Labs Via Statilia 1
info ingressi e prenotazioni ONC +39 334 735 4370