Connect with us

Cosmopolis, il primo contest di cinema e video per giovani filmmaker ed artisti di seconda generazione in Italia

ARTICOLI

Cosmopolis, il primo contest di cinema e video per giovani filmmaker ed artisti di seconda generazione in Italia

Sabato 16 dicembre nel Teatro della scuola Principe di Piemonte verranno proiettati i film vincitori di ciascuna categoria del contest. Presenti il pluripremiato regista Marco Bellocchio e Daniele Ciprì.

Filmmaker, scrittori, registi, autori, attori sono stati invitati a inviare opere audiovisive scritte, dirette o interpretate o che vedano il coinvolgimento o il contributo artistico a qualsiasi titolo di giovani appartenenti a seconde generazioni di famiglie immigrate in Italia.  Il progetto, ideato e promosso dall’associazione culturale APS Detour di Roma e sostenuto da Siae e Mibact nell’ambito del bando “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”, si rivolge ad artisti residenti sul territorio italiano non abbiano compiuto il 35esimo anno di età.

Nella selezione delle opere sono state privilegiate quelle ispirate al confronto con l’Altro e con “il diverso” nel contesto delle nuove culture globali, opere che siano espressione del rapporto che questi giovani “cosmopoliti” vivono con la propria identità e con la loro comunità di appartenenza. Il concorso  ha avuto ben 200 partecipanti e 35 dei lavori presentati sono stati selezionati per partecipare al festival.  Una giuria di under 35 ha poi individuato I film meritevoli dei premi in denaro e delle menzioni speciali.

locandinaCosmopolis2G_bianca

Cosmopolis ha voluto incentivare la creatività di giovani autori, artisti e interpreti al fine di rendere le nuove generazioni e i giovani di seconda generazione protagonisti della promozione della cultura italiana contemporanea, nell’ambito di un processo di integrazione culturale e valorizzazione delle diversità.

Tutto questo è stato realizzato grazie alla collaborazione tra l’associazione culturale Cine Detour di Roma e l’ associazione di seconde generazioni Questa é Roma – contro le discriminazioni.

I film che verranno proiettati nella giornata conclusiva saranno cinque: alle 16.00 “Il primo meraviglioso spettacolo” di Davide Sibaldi. Si tratta di un documentario, sostenuto da Amnesty Italia e Unicef, che affronta le tematiche dell’immigrazione e dell’integrazione di bambini stranieri e di bambini con disabilità psichiche e delle loro famiglie. Nel cortometraggio recitano 45 bambini provenienti da 11 Paesi del mondo.

Alle 17.30 “Volevamo fare u’cinema” di Niccolo’ Gentili. Paolo e Davor, l’uno calabrese l’altro serbo, hanno uno scopo nella vita: fare U’ Cinema. Ad accomunarli, a parte l’evidente inettitudine, l’amore sfrenato verso un grande maestro: Marco Bellocchio. Ed ecco che un giorno, tra una fumata di bong e l’altra, Paolo legge su una rivista che …Marco Bellocchio sarà a Bobbio a girare il suo prossimo film! Devono andare a trovarlo, e a qualunque costo scoprire il segreto per fare U’ Cinema!

frame_5

Segue: “Troppo lontano quanto vicino” di Leonardo Cinieri Lombroso e Tseng Kuang yi ; “La consegna” di Suranga Katugampala, proiettato anche alla 74° Mostra del Cinema di Venezia, e “Red lives – Rosso vivo” di Claudio Carbone.  L’evento, che si terrà sabato 16 dicembre alle ore 16:00 al teatro MC Giaime,  Scuola Principe di Piemonte, con ingresso grauito, sarà anche un’occasione di confronto aperto sul tema dello Ius soli e della riforma della cittadinanza, sulle differenze esistenti tra italiani di fatto e italiani di diritto.

det

Cosmopolita è chi riconosce quale sua patria il mondo intero, è chi vive o ha vissuto in paesi diversi conoscendone e assimilandone le varie forme di cultura.
Cosmopoliti sono i giovani che hanno partecipato al concorso con le loro opere. Cosmopolita è ciò che ognuno di noi dovrebbe essere.  Cosmopolis è un passo in più in questa direzione.

Alessia de Antoniis

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in ARTICOLI

To Top