Eventi musica teatro mostre cinema mobilitazioni a Roma

Marco Paolini e l’evoluzione umana alla rovescia. #Antopocene.

Il 14 e il 15 novembre in scena all’Auditorium Parco della Musica per Romaeuropa Festival. Lo sguardo di Alessia De Antoniis

antropocene_quartetto

All’Auditorium Parco della Musica va in scena un’evoluzione alla rovescia durante la quale l’uomo dovrà decidere in fretta se salvare se stesso o i suoi attaccamenti.

Un uomo chiama un call center per risolvere dei problemi di connessione. La linea cade più volte e ogni volta risponde una voce diversa. Solo ad un certo punto si rende conto che le voci appartengono tutte alla stessa macchina evoluta e potente, in grado di rispondere a migliaia di chiamate contemporaneamente. Per lui, però, la cosa difficile da accettare, non è il fatto che la macchina abbia sostituito l’uomo, quanto ciò che la macchina gli sta dicendo: la rete si sta spegnendo e lui è l’ultimo cliente ad aver accesso al servizio.
Fuori dal suo appartamento sta cominciando una nuova era. Forse rimpiangerà presto i piccoli dannati problemi di prima. Le cose che rendevano la vita così comoda hanno iniziato improvvisamente ad estinguersi. Lui stesso, per sopravvivere, dovrà adattarsi a farne a meno.

52143

L’uomo resta attaccato al dialogo con il suo interlocutore digitale. I due parlano come farebbero due naufraghi su una zattera, tutto cambia in fretta nel giro di una telefonata. Gli antropòceni, gli abitanti dell’era più cool della storia del pianeta iniziano così, in una escalation tragicomica, la lotta per salvare dall’estinzione non tanto se stessi, quanto le cose che gli sono più care.#Antropocene è uno spettacolo realizzato a quattro mani, da Marco Paolini nella veste di regista, autore del testo e voce recitante, Mauro Montalbetti, che ha intrecciato la musica barocca della Passione secondo Giovanni di Johann Sebastian Bach con i testi e le musiche rap di Frankie hi-nrg mc, e dal violoncellista d’eccezione Mario Brunello, accompagnato dal suo prezioso strumento Maggini dei primi del
Seicento appartenuto a Franco Rossi.

Una sperimentazione che cerca di avvicinare il pubblico, soprattutto quello più giovane, ad un nuovo modo di fare teatro, coinvolgendo forme d’arte diverse e apparentemente inconciliabili.

Alessia de Antoniis
antropocene_quartetto

#Antropocene

Biglietti 30 euro   
festival  Roma Nord  Theatre
a
mercoledì
15
novembre
da
martedì
14
novembre