Eventi musica teatro mostre cinema mobilitazioni a Roma

#AMAMI di Lilith Primavera

La rubrica degli Amori Fluidi del mese di febbraio

lili

Ciao Lilith, ho deciso di scrivere alla tua rubrica perchè da un po’ di mesi mi sento in un vicolo cieco. circa un anno e mezzo fa’ ho concluso una relazione per me importante. In questa relazione mi sentivo non capito e non amato, ma nonostante ciò la mia ex compagna aveva un forte ascendente sessuale su di me, riusciva ad eccitarmi molto. da quando l’ho lasciata sono molto più sereno, ma la mia vita sessuale è azzerata. Mi eccito e mi masturbo, ma poi quando conosco una donna, se anche all’inizio un po’ mi piace, al secondo appuntamento ho già perso interesse, nella maggior parte dei casi senza aver concluso. anche nelle rare occasioni in cui concludo, puoi immaginare non è che proprio faccia numeri indimenticabili, direi che sono un po’ sciatto. Di solito non mi richiamano e nemmeno io richiamo loro. eppure passo le giornate a desiderare di scopare! (perdona la volgarità di questa affermazione). Cosa mi consigli di fare per riaccendere il mio fuoco e procurarmi almeno qualche piacevole avventura? Grazie di cuore. Complimenti per le tue attività. leonardo simeone

Caro Leonardo Simeone, da quello che mi scrivi, le occasioni per conoscere e incontrare donne non ti sono mancate, ma hai perso interesse subito e spesso senza quagliare e quando avete consumato sei stato sciatto. Dunque ti consiglierei di recuperare una dimensione performativa dell’incontro, concentrandoti nel momento e cercando di ascoltare l’altra persona con passione. Come quando sei triste e ti consigliano di sorridere perchè il movimento dei muscoli facciali del sorriso secerne sostanze piacevoli per il sistema nervoso, così ti consiglio di dare alla tua partner del momento e a te stesso la “scopata” migliore che puoi (ma quale volgarità: “Rose is a rose is a rose is a rose”). Oppure potresti fidanzarti con una pesca, facendoti chiamare con il tuo nome.

lilith

Ciao Lilith! Sono molto confusa e spero che tu possa aiutarmi a fare chiarezza. Sono lesbica e sono quasi due anni che non ho una relazione stabile, ultimamente mi sta capitando di legarmi a diverse ragazze e ho l’impressione di non capire più dove sia il confine tra amicizia, affetto, attrazione, innamoramento, mentre per me prima era molto più semplice capire chi mi piacesse e perchė, cosa mi sta succedendo? Come posso capire quale è il motivo per cui mi lego a qualcuno? Ho bisogno di chiarezza! Grazie LellaBella

Cara LellaBella, sembra che i confini che disegnavano la tua realtà da due anni a questa parte si stiano sfocando e questo potrebbe essere un bene: potresti esplorare nuovi territori! Forse è un momento di crescita, creativo, in cui puoi capire tu, empiricamente, quali siano i tuoi nuovi parametri per definire “ amicizia, affetto, attrazione, innamoramento “. A me piacerebbe trovare una persona con cui essere “Amici, complici, amanti” dopodichè ho visto “Chiamami con il mio nome” e forse in certi momenti della vita sarebbe da fidanzarsi proprio con una pesca. Detto questo, LellaBella: goditi il viaggio!