Connect with us

Al Petrolini la divertente commedia dei quotidiani malintesi

Theatre&dance

Al Petrolini la divertente commedia dei quotidiani malintesi

La recensione di Claudio Riccardi

Comunicare o non comunicare? Interagire come esseri coscienti, o fingere di non saperlo fare?

Il dilemma si può risolvere, o forse no. Forse si puó solo provare a risolvere, proponendo dei casi concreti, come i 10 episodi scritti da Stefano Terrabuoni per “Dialoghi Rubati”. Dialoghi rubati dal marciapiede, dal vicino di casa, dal treno, in un bistrot, dalle porte del Paradiso. Dialoghi rubati alla vita quotidiana che fanno riflettere, creano anche imbarazzo ma soprattutto fanno tanto ridere.

Ciascun episodio ruota attorno a due personaggi, che non rimangono mai fissi. Si possono scambiare le parti, poi improvvisamente raddoppiano e di nuovo si dimezzano, senza alterare la storia; allo stesso modo le piéces – dal vago richiamo alleniano – possono essere proposte singolarmente o insieme ad altri sullo stesso tema. I dialoghi rubati, brevi e incalzanti, non hanno tempo né luogo e non esiste un fil rouge che li colleghi. Sono anticipati da parole chiave (viaggio, equivoco, forse, giudicare, coscienza) scritte a pennarello tra i tanti fogli di giornali appesi ovunque sul palco dello storico Teatro Petrolini in Testaccio. Attenti giochi di luci, curati da Giulia Vertua, mettono in risalto la verve della solare Claudia Spedaliere, coriacea nell’alternanza delle mise ora in nero ora in rosso. Colori decisi volti a contrastare le sfumature che delimitano la commedia degli equivoci. L’ attrice della Compagnia della Farsa esibisce energia e abilità nell’alternare registri linguistici che dall’italiano muovono agli intercalare di borgata romana e sconfinato nella lingua napoletana.

L’altra metà del malinteso, in ciascuno degli episodi, è Luca Pennacchioni, interprete di un uomo a volte razionale altre ingenuo, entusiasta della vita come anche ansiogeno compulsivo e sagace attendista. Dello spettacolo Pennacchioni firma anche la brillante e incalzante regia.

Potremmo addentrarci nel racconto dei singoli episodi ma preferiamo non rovinare la sorpresa a chi ancora non ha assistito a questo divertente spettacolo. Già, perché  “Dialoghi Rubati” andrà ancora in scena con tre repliche, dal 31 gennaio al 2 febbraio.

Info e prenotazioni sul sito web di Teatro Petrolini.

Claudio Riccardi

 

 

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Theatre&dance

To Top