Connect with us

Ron English. Il lato oscuro del fast food. Alla Dorothy fino a fine marzo

Artshow

Ron English. Il lato oscuro del fast food. Alla Dorothy fino a fine marzo

Introducendo la mascotte anti-industriale “Mc Supersized”, rappresentata nella nuovissima serie composta da 13 opere uniche esposte in mostra, Ron English mira ad esporre e discutere il “lato oscuro del fast food”. Queste eccezionali opere, prodotte tramite serigrafia su tela con aggiunta, su ciascun lavoro, di spray e acrilico stesi a mano dall’artista, sono state portate a Roma proprio in occasione del tema della mostra, l’alimentazione e la salute.

Introducendo la mascotte anti-industriale “Mc Supersized”, rappresentata nella nuovissima serie composta da 13 opere uniche esposte in mostra, Ron English mira ad esporre e discutere il “lato oscuro del fast food”. Queste eccezionali opere, prodotte tramite serigrafia su tela con aggiunta, su ciascun lavoro, di spray e acrilico stesi a mano dall’artista, sono state portate a Roma proprio in occasione del tema della mostra, l’alimentazione e la salute. Nell’esibire questa serie assieme alle altre preziosissime opere d’arte, il “padre e celebre burlone del dollaro-pop” investiga quelle icone multinazionali che possiedono il potere di modellare i gusti e le scelte delle persone in relazione al cibo e, di conseguenza, alla salute. Queste critiche sono state esposte dall’artista non solo tramite l’utilizzo di manifesti, dipinti, sculture e toys, ma anche attraverso video e film. Uno degli esempi più conosciuti è il film documentario “Supersize Me”, del 2004

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Artshow

To Top